Perugia ieri….. e oggi!

“… Le vie sono strette, fiancheggiate da case alte con finestre chiuse da grate, intervallate da arcate che formano come un ponte. Sotto le volte oscure, dove fa sempre fresco anche in piena estate, l’imboscata è in agguato. … E’  il medio evo con i suoi imprevisti drammatici, le stradine a picco dove si sale come all’assalto o si scende come in un pozzo. E sempre, in fondo, uno scorcio verde e blu: Umbria e cielo!

Così appariva Perugia agli occhi di un viaggiatore francese alla fine dell’ottocento. Oggi lo stesso viaggiatore non porterebbe molte modifiche alle sue osservazioni, se non di costume. Oggi non vedrebbe più solo tranquilli turisti inglesi seduti ai giardini a godersi il fresco, però confermerebbe Perugia, come una città cosmopolita, con la sua Università Italiana per Stranieri e la stessa Università di Perugia e gli studenti di tutto il mondo seduti sulle scalette del Duomo al sole vicino alla Fontana zampillante frescura …  Una città che si evolve ma rimane salda alle radici … e allora sono le pietre a parlarci, le vie strette o le case alte che aspettano solo di essere scoperte per raccontarci di questa evoluzione sofferta, perchè il “perugino” non ama le novità e gli stravolgimenti se non è sicuro che le sue radici non vengano ben preservate … Il tour guidato di AltraUmbria racconta Perugia salendo all’assalto dei percorsi storici e scendendo nel pozzo delle radici della città fino al mito!

Doris

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.